I nostri Social

Juventus

“Più che anno zero è anno sottozero”

Pubblicato

il

Vaciago non le manda a dire alla società.

Duro editoriale nei confronti della società stamattina su Tuttosport di Guido Vaciago.

Riferendosi alla lettera di Elkann in cui si dava piena fiducia a Giuntoli, il direttore del quotidiano torinese nutre però seri dubbi su un nuovo ciclo vincente se le premesse restano quelle attuali.

Ecco cosa ha scritto.

“Anno sottozero”

“Più che ‘anno zero’, come l’ha definito John Elkann, la Juventus si trova all’anno ‘sottozero’, perché la ricostruzione appare un’opera molto più gravosa e pensare che un paio di talenti low cost, scovati da Cristiano Giuntoli, possano creare una squadra vincente è illusorio almeno quanto credere, come fanno in molti, che la sostituzione di Massimiliano Allegri sia sufficiente per una svolta netta.

Sì, c’è il concetto di “sostenibilità” e “competitività” che si basa molto sulla riconosciuta abilità di Giuntoli nello scouting e sul progetto, genialmente intrapreso cinque anni fa, della seconda squadra”.

“Si naviga a vista”

“Ma superata la terrificante (e in buona parte ingiusta) tempesta giudiziaria della passata stagione, si ha l’impressione che si navighi a vista, con un allenatore costantemente sotto processo e obiettivi strettamente finanziari a indicare la rotta: l’imprescindibile qualificazione alla prossima Champions di cui il bilancio non può fare a meno è l’unica stella polare indicata con chiarezza.

LEGGI ANCHE:  Zappella carica le sue per la Fiorentina

Qualificazione in Champions che è cosa quasi fatta se la Juventus si ricorderà di fare la Juventus nelle ultime 5 partite di campionato nonostante un calendario non proprio facilissimo. La quota qualificazione è fissata a circa 70 punti dal momento dell’ufficialità dello slot extra per accedere in Champions (5 squadre per la Serie A nella stagione 24/25), ma dai bianconeri ci si aspetta comunque una risposta d’orgoglio per chiudere decentemente una stagione terribilmente difficile“.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *