I nostri Social

Calciomercato

Dal cilindro di Giuntoli spunta Greenwood

Pubblicato

il

L’ex Manchester United nel mirino della Juve.

Secondo “La Gazzetta dello Sport”, come riporta anche “Calcio Style”, la Juventus lo starebbe facendo più di un pensiero a Mason Greenwood, attualmente in forza al Getafe in Liga ma di proprietà del Manchester United.

Una storia controversa

L’inglese, che era considerato uno degli esterni più forti della Premier, nel Gennaio 2022 fu denunciato dalla sua compagna per stupro e percosse e, per questo motivo, i “Red Devils” lo misero fuori squadra.

Da dire che la donna poi ritirò le accuse, quindi l’iter giudiziario si concluse a Febbraio 2023 con un nulla di fatto,  e i due sono tornati a vivere insieme.

La rinascita in Spagna

Lo United allora, sia per la lunga inattività che per un’ immagine comunque macchiata, lo ha mandato in prestito al Getafe dove sta facendo un’ ottima stagione, condita da 8 goal e 5 assist in 27 presenze tra Campionato e Coppa del Re.

Scadenza Giugno 2025

Alla fine dell’ anno tornerà a Manchester, dove ha un contratto fino a Giugno 2025, ma sarà difficile un prolungamento dato i rapporti fra società e giocatore che, a seguito della brutta vicenda che abbiamo detto, non si sono mai ricomposti.

LEGGI ANCHE:  Gudmundsson: si tratta! E Chiesa....

Greenwood non ha perdonato alla dirigenza biancorossa di non avergli dato nemmeno il beneficio del dubbio, mettendolo ai margini senza aspettare che la giustizia facesse il suo corso.

Voglia di rivalsa in un grande club

Con tutto il rispetto per il Getafe, cui comunque sarà sempre grato per avergli dato l’opportunità di tornare a fare il calciatore, l’esterno inglese vuole un club di livello per dimostrare di essere ancora uno dei più forti nel suo ruolo come era considerato prima della bufera e la Juventus potrebbe essere l’ideale dandogli la possibilità di disputare sia la Champions League, con tutti gli scongiuri del caso, che il Mondiale per Club, mentre per i bianconeri sarebbe l’occasione giusta per arrivare a un giocatore dalle grandi potenzialità con esperienza internazionale e a alti livelli senza svenarsi, dato che lo United a un anno dalla scadenza non potrà tirare troppo la corda.

E Chiesa?

Le voci su Greenwood, essendo il suo ruolo simile a quello di Chiesa, alimenterebbero ancora di più i rumors di una partenza da Torino del figlio d’arte azzurro, visto anche quanto abbiamo scritto ieri, ma in realtà non è detto che sia così.

LEGGI ANCHE:  Le interviste post partita

Sempre secondo “La Gazzetta dello Sport” potrebbe esserci un prolungamento fino al 2026, utile a entrambe le parti per prendere tempo e riparlarne con calma.

Certo che un tridente con Chiesa e Greenwood ai lati e Vlahovic in mezzo potenzialmente sarebbe fra i più forti in Europa.

Per ora sono ipotesi, ma chi lo sa? Sul mercato mai dire mai.

Non è detto che l’arrivo di Greenwood allontani Chiesa da Torino

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *