I nostri Social

Juventus

“Si indaga solo a Torino, e altrove?”

Pubblicato

il

Duro editoriale di Tony Damascelli su Il Giornale sulla vicenda spionaggio.

Il giornalista Tony Damascelli scrive oggi nel suo editoriale su Il Giornale in merito alla vicenda “spionaggio” che sta vedendo coinvolta la Juventus e nei confronti della quale la Procura di Perugia sta conducendo un’inchiesta.

Tempismo perfetto

Dopo aver fatto un sunto della vicenda,  Damascelli fa notare il tempismo perfetto con cui sono stati fatti certi accessi a conti correnti dell’ ex Presidente bianconero Andrea Agnelli, di Cristiano Ronaldo e di Allegri e di come siano stati resi noti atti che erano sotto segreto istruttorio, cosa di cui abbiamo ampiamente scritto qualche giorno fa.

Come nel 2006

Il giornalista paragona la vicenda a quanto accaduto nel 2006, con la Juve e la sua dirigenza praticamente unico bersaglio dato in pasto all’ opinione pubblica.

Come allora, insomma, la Juventus sarebbe il male in un mondo di anime candide.

A Torino si indaga altrove si balla…

Damascelli chiude il suo editoriale con un attacco durissimo:”Prima i fuochi d’artificio, lo scandalo, l’indignazione, poi il silenzio vigliacco. La Juve è stata sotto inchiesta clandestina, intercettata, pedinata, i conti correnti del presidente Andrea Agnelli, i movimenti di denaro di Cristiano Ronaldo, l’esame di italiano di Suarez all’Università. A Torino si indaga, altrove, Milano, Roma, si balla su bilanci terrificanti senza una sola voce indignata”.

Gli stessi pensieri e le stesse domande che da anni si fa il popolo bianconero.

LEGGI ANCHE:  Colombo dirigerà a Roma. Di Paolo al VAR.
Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *