I nostri Social

Juventus

Le parole di Allegri post partita

Pubblicato

il

Juventus

Le parole di Allegri nel post partita

Ecco cosa ha detto Allegri nel post partita ai microfoni di DAZN.

“Era importante vincere”

“Noi lavoriamo tutti i giorni per migliorare, a livello psicologico è stato importante vincere perchè era da tanto che non lo facevamo. Nel primo tempo non abbiamo mai rischiato niente, alla fine abbiamo rischiato di pareggiare ma abbiamo avuto 3-4 ripartenze dove abbiamo sbagliato. Ai ragazzi non bisogna rimproverare niente, stanno facendo un buon campionato e dispiace per il blackout avuto, oggi era un passaggio importante e abbiamo preso 3 punti oltre a non aver preso gol per due partite di fila”.

“Il calo nel secondo tempo? Ci sono anche gli altri in campo”

Nel calcio scendono in campo due squadre con due maglie diverse, il calcio è un gioco semplice. Anche noi vorremmo giocare 90′ con 30 tiri in porta, ma è molto fantasioso e non ci si arriva manco nei sogni. Sappiamo quali sono i nostri limiti, in questo momento l’obiettivo principale è il risultato. Durare 90′ così senza concedere un tiro in porta è dura, lavoriamo per migliorare e per dare un gioco migliore, poi a volte ci riusciamo e a volte no, ai ragazzi non ho da rimproverare niente. Noi cerchiamo di giocare nell’area avversaria per più tempo possibile ma poi ci sono anche gli avversari, i ragazzi sono stati molto bravi ad interpretare la partita. Noi lavoriamo per giocare con una pressione molto alta e schiacciare gli avversari, dobbiamo fare meglio tecnicamente”.

“Meritiamo i punti che abbiamo”

“Quanti punti vale un allenatore a fine stagione? Non lo so quanto può incidere l’allenatore o la società. Sl momento abbiamo 62 punti e sono quelli che ci meritiamo, abbiamo sbagliato in un momento importante ma la Juve sta facendo un percorso con tanti ragazzi giovani, stasera potevamo gestire meglio la palla ma un conto è se lo fa un giocatore di 30 anni e un conto è se lo fa uno di 18. Sono concetti abbastanza basilari. Io alleno questi ragazzi straordinari, puntiamo all’obiettivo champions e dobbiamo lavorare per questo rimanendo molto tranquilli”.

“Chiesa non era al meglio, si è messo a disposizione”

“C’è stato contraccolpo quando ci siamo allontanati dall’Inter, magari abbiamo fatto troppi punti prima e pochi dopo… su questo bisogna lavorare, nelle ultime due partite i ragazzi hanno fatto due belle vittorie. Chiesa? Federico oggi è stato molto bravo, non stava benissimo e ha giocato con un risentimento alla coscia. Nel primo tempo le punte hanno lavorato benissimo. Nel primo tempo abbiamo corso molto dando grande pressione, nel secondo tempo non ci siamo riusciti e li è normale che è uscita la Fiorentina. In fase difensiva abbiamo subito 2-3 occasioni e in fase offensiva dovevamo gestire meglio.

Quando giochi con questo spirito un po’ di buona sorte arriva dalla tua parte. In questi momenti è normale che possa mancare un po’ di forza. Loro sono molto bravi nel palleggio e ci siamo abbassati. Mancano ancora tanti punti, vincere oggi era importante e ci allontaniamo un po’ da quelli dietro. Facciamo un passetto alla volta, dobbiamo anche raggiungere una finale. Ci sono giocatori che stanno dando tanto, Rabiot ha fatto due partite importanti. Danilo ha fatto una bella partita, Kostic nel secondo tempo è calato ma la squadra si è comportato bene. Gli attaccanti hanno lavorato molto bene. Abbiamo un obiettivo importante da raggiungere con l’accesso in Champions League”.

 

LEGGI ANCHE:  L'allenamento di ieri. Ospite Bettiol.

 

 

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *