I nostri Social

Calciomercato

Qualcuno sfuma, qualcuno no e qualche altro…

Pubblicato

il

Juventus, Giuntoli

Sempre più caldo il mercato bianconero.

Trattative sfumate, altre quasi concluse, altre in standby e spunta pure un possibile ritorno.

A sentire gli esperti di mercato a Giuntoli davvero il lavoro non manca, ovviamente vedremo quanti di questi rumors andranno in porto.

Andiamo con ordine.

Jorginho sfuma ma Calafiori arriva

Jorginho ha ricevuto una proposta di rinnovo da parte dell’ Arsenal e pare orientato a accettare.

Come spesso succede probabilmente il suo entourage ha fatto rendere pubblico l’interesse della Juve per costringere gli inglesi a forzare i tempi per un eventuale rinnovo.

Pare sfumata l’ipotesi Jorginho, L’ Arsenal avrebbe offerto il rinnovo.

Così riporta calciomercato.com che però fa anche sapere che però fa anche sapere che Calafiori è diretto verso la Continassa, avendo trovato l’accordo con la Juve.

Ora si lavora per limare la cifra che richiede il Bologna, 25 milioni, con contropartite tecniche.

Calafiori avrebbe accettato la proposta bianconera.

Inghilterra per Kostic

Giungono voci di interesse di West Ham e Crystal Palace per Kostic.

LEGGI ANCHE:  Moviola Juve - Genoa: gli episodi del match

La Juve chiede 10 milioni e la Premier sarebbe destinazione gradita al giocatore.

Si attendono sviluppi.

Filip Kostic oltrepasserà la Manica?

A volte ritornano…

Come avevamo anticipato tempo fa, sono sempre più insistenti le voci di un ritorno (e sarebbe la terza volta) di Morata in bianconero.

Sia Kean che Milik saranno ceduti, quindi ci vuole una punta e Morata sarebbe in pole perché, oltre a conoscere l’ambiente, può giocare sia a fianco che in sostituzione di Vlahovic.

Pare che lo spagnolo abbia un accordo con l’Atletico Madrid di cessione a cifre ragionevoli se arrivasse un’ offerta a lui gradita e la Juve ovviamente lo è. Sarebbe disposto anche a ridursi l’ingaggio, con la Juve che può offrire 5 milioni + eventuali bonus.

Sarà davvero Morata Ter?

Sarà Morata Ter?

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *