I nostri Social

Juventus Next Gen

Next Gen: a Carrara non basta un super Daffara

Pubblicato

il

Esce sconfitta la Next Gen a Carrara.

Purtroppo sul risultato pesa come un macigno l’ingenuità di Stramaccioni che, già ammonito, al 38′ va a muso duro contro un avversario dopo un fallo e costringe l’arbitro a estrarre il secondo giallo.

Peccato perché dopo un inizio difficile in cui i padroni di casa sono andati vicini al goal quattro volte con un salvataggio sulla linea di Perotti , una traversa e due interventi prodigiosi di Daffara, i giovani bianconeri si erano ripresi e stavano giocando alla pari.

Daffara super

Una volta in dieci chiaramente la partita la ha fatta la Carrarese che però non passava grazie a un Daffara che, forse esaltato anche dal fatto di giocare nella città di uno dei più grandi portieri bianconeri della storia, Gianluigi Buffon, impediva più volte ai marmiferi di passare.

Nel frattempo Sekulov per due volte aveva le occasioni per segnare ma le sprecava.

Il goal della Carrarese

Al 60′, su cross di Panico, Finotto insaccava di testa con Daffara che stavolta nulla poteva.

Nonostante l’inferiorità numerica però i ragazzi bianconeri sfioravano due volte il pari con Sekulov e Palumbo, però ovviamente si dovevano scoprire e ci voleva ancora Daffara per impedire in altre tre occasioni alla Carrarese (che colpiva un’altra traversa nel finale) di raddoppiare.

LEGGI ANCHE:  Juventus, Davide Lippi: "Chiellini è un fenomeno. Detta legge anche negli Usa"

Terminava così 1-0 con il rammarico di non aver potuto giocare in parità numerica gran parte della partita.

Le parole di Massimo Brambilla.

Mister Brambilla ha parlato a fine partita nei canali ufficiali della Juventus, dicendosi comunque soddisfatto della reazione avuta dopo lo svantaggio, pur con un uomo in meno.

Queste le sue parole: “Mi sarebbe piaciuto giocare la partita in parità numerica fino alla fine. Dopo un inizio forte della Carrarese dove noi abbiamo letto male alcune situazioni di gioco, la partita si era equilibrata. Abbiamo avuto le nostre occasioni,  poi siamo rimasti in dieci uomini e siamo stati costretti a difendere. Da parte dei ragazzi c’è stata però una grande reazione, una volta che la Carrarese non ha chiuso la partita avevamo la possibilità di pareggiare: abbiamo avuto due occasioni veramente grosse dove siamo stati imprecisi. Il gol subíto? C’è stato un rinvio dal fondo, poi sulla seconda palla siamo arrivati ma non siamo riusciti a liberare. Il rammarico è che dopo essere andati sotto abbiamo avuto l’opportunità di pareggiarla ma non ci siamo riusciti”.

LEGGI ANCHE:  Next Gen: Capezzi elogia i giovani bianconeri

IL MIGLIORE

Daffara: nella città di Buffon fa il “Buffon”. È in gran parte grazie a lui se la Carrarese, nonostante la superiorità numerica, passa solo una volta dando la possibilità alla squadra di rischiare di non perderla. Sono almeno quattro gli interventi prodigiosi e è bravo pure nell’ ordinaria amministrazione. Unico neo un’uscita non proprio perfetta che poteva costare cara ma è cercare il pelo nell’uovo.

IL PEGGIORE

Stramaccioni: Prende un primo giallo evitabile e, dopo pochi minuti, un altro assolutamente folle per essere andato a contatto con un avversario a gioco fermo. Fa parte anche del percorso di crescita evitare certe cose inutili e dannose per la squadra, l’augurio è che il ragazzo faccia tesoro di questo errore e eviti in futuro ingenuità di questo tipo.

Il tabellino

Carrarese: Bleve, Imperiale, Illanes, Della Latta (cap.)(39’ st Zuelli), Panico, Schiavi (42’ pt Finotto), Coppolaro, Capello (39’ st Palmieri), Belloni (30’ st Grassini), Zanon, Capezzi. A disposizione: Tampucci, Mazzini, Cerretelli, Di Gennaro, Amato, Sansaro, Boli, Di Matteo, Giannetti.

LEGGI ANCHE:  Juventus-Genoa: le formazioni ufficiali

Allenatore: Antonio Calabro.

Juventus Next Gen: Daffara, Stramaccioni, Muharemovic (cap.), Hasa, Guerra (40’ st Mbangula), Rouhi (40’ st Turicchia), Salifou (22’ st Palumbo), Stivanello, Perotti (22’ st Cerri), Anghelè (40’ pt Savona), Sekulov. A disposizione: Zelezny, Scaglia, Pedro Felipe, Comenencia, Iocolano, Damiani, Bonetti.

Allenatore: Massimo Brambilla.

Arbitro: Francesco Burlando di Genova (Assistenti: Francesco Piccichè di Trapani, Bruno Galigani di Sondrio. IV Ufficiale: Leonardo Leorsini di Terni).

Marcatore: Finotto (C) al 15′ st

Ammoniti: 23’ pt Illanes (C), 35’ pt Stramaccioni (J), 37’ pt Belloni (C), 38’ pt Capello (C), 38’ pt Stramaccioni (J), 41’ st Palumbo (J).

Espulso: 38’ pt Stramaccioni (J) per doppia ammonizione.

Prossimo appuntamento a Arezzo

Visto il rinvio della gara con l’Entella, i giovani bianconeri torneranno in campo il prossimo 30 Marzo alle 14 a Arezzo.

Ci sarà quindi tempo per leccarsi le ferite e andare nella città toscana per cercare di fare punti contro un avversario diretto per la corsa ai Play Off.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *